piena attenzione fiori
La piena attenzione
5 Settembre 2015
insonnia
Insonnia e Mindfulness
20 Settembre 2015

6 modi per rendere la tua giornata più Mindful

mindfulness informale

Pensa all’ultima volta che hai fatto una doccia.

Hai respirato l’odore e il profumo intenso del sapone? Hai dedicato un attimo al luccichio delle bolle, ai prismi di luce nella schiuma? Ti sei permesso di sentire il piacere dell’acqua calda che avvolge la tua pelle?

O hai furiosamente insaponato lo shampoo sui capelli mentre pensavi alla lista della spesa, oppure a come pianificare la riunione che si doveva tenere più tardi quella mattina?

Passiamo così tanto tempo delle nostre giornate persi nei nostri pensieri, in corsa da un’attività all’altra, spesso cercando di fare diverse cose contemporaneamente. Questa frenesia frenetica può essere causa di tanta parte del nostro stress e della nostra ansia, di cui ci giustifichiamo dicendo – “non ho il tempo per fermarmi!”

Con la consapevolezza, abbiamo la possibilità di rallentare davvero e apprezzare le attività di tutti i giorni con occhi nuovi, con nuovi sensi. E ogni volta che facciamo questo, stiamo applicando quello che impariamo nella nostra pratica di meditazione formale (sono quelle meditazioni in cui ci dedichiamo ad una specifica meditazione, seduta o in movimento) per le nostre attività quotidiane. La mindfulness informale consiste nell’apprendere a prestare attenzione in modo non giudicante e gentile con tutto ciò che sta succedendo nella nostra mente, nel corpo e nel mondo che ci circonda, momento per momento. Possiamo quindi portare questa attenzione nella nostra vita quotidiana, portando un ricco bagaglio di consapevolezza nella nostra esperienza del mondo.

Ci sono innumerevoli opportunità per questo tipo di pratica della consapevolezza di tutti i giorni. Qui ci sono 6 suggerimenti per iniziare:

1. Svegliarsi

Quando ti svegli, prova a tenere gli occhi chiusi per qualche minuto e concentrati sulla respirazione e sulle sensazioni intorno a te – la morbidezza del cuscino, l’odore della biancheria, i suoni lontani al di fuori della finestra. Dedicati un momento di pace prima di iniziare la giornata!

2. Mangiare e bere

Invece di divorare la cena davanti alla tv, potresti provare a mettere fuori tutte le distrazioni e a dedicarti veramente al cibo – guardando i colori e le forme, odorare gli aromi, assaggiando ogni strato di sapore e assaporando ogni boccone. Mangia con lentezza, gustando il piatto che hai di fronte. Puoi anche fare lo stesso con una buona birra o una buon caffè!

3. In coda

Mentre sei in attesa in coda – in banca, dal medico, alla fermata dell’autobus – hai l’occasione ideale per praticare la consapevolezza. Prenditi del tempo per essere attento al tuo respiro e ad ogni emozione o pensiero che emerge – anche se sono frustranti. Lascia che tutto sia. La bellezza di questa pratica è che invece di vedere l’attesa come un momento ‘inutile’, si inizia ad apprezzare un po’ il respiro in mezzo al trambusto della giornata. Un momento da dedicare a se stessi, per essere più ‘centrati’.

4. Rispondere al telefono

Quando il telefono squilla o arriva un SMS, attendi un paio di secondi prima di prendere il cellulare. Nota la suoneria, lo squillo del telefono, e l’effetto che ha sul tuo corpo: forse accelera il battito cardiaco? Oppure ti fa distendere? Fai un respiro consapevole ad occhi chiusi, dopo prendi il cellulare.

5. Nella conversazione

Quando stiamo ascoltando qualcuno, in realtà spesso non stiamo veramente ascoltando l’altra persona, ma siamo persi nel nostro flusso di pensiero, forse stiamo dando giudizi, siamo preoccupati da cosa dovremmo dire o da come dovremmo comportarci. La prossima volta che sei in una conversazione, prova a fare un respiro consapevole, ascolta il tuo respiro. Dopo, prova ad essere veramente attento alla persona che sta parlando e ad ascoltare internamente l’effetto delle sue parole, del suo linguaggio del corpo, senza giudizio e dandoti la possibilità di capire il suo punto di vista. Fare questo aiuta a sviluppare la tua empatia.

6. Al lavoro

Per quanto tu sia occupato al lavoro, puoi prenderti il tempo di fare qualche respiro consapevole durante la giornata. Anche solo pochi secondi possono fare una grande differenza, dandoti la possibilità di rallentare e ristabilire il contatto con il momento presente, permettendoti di sentire il tuo corpo e dargli la possibilità di rilassarsi un po’.

Può essere utile introdurre queste pratiche gradualmente nella tua routine. Si può iniziare anche soltanto cercando di fare una doccia veramente consapevole ogni mattina; poi, quando si è incorporata questa pratica nella vita quotidiana, si potrebbe aggiungere qualcosa finché la gran parte della giornata è passata in uno stato meditativo attento ed aperto.

Buona Mindfulness !

Gianluca Ostuni
Gianluca Ostuni
Psicologo, Insegnante MBSR qualificato presso il Center for Mindfulness UMass (fondato da Jon Kabat-Zinn), Insegnante di Mindfulness Psicosomatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *