Mindfulness Blog
La gola esprime - Quinto livello psicosomatico - Mindfulness Sardegna
Il centro della gola esprime – Quinto livello psicosomatico
6 Febbraio 2022
Appamada - L'impronta della cura - Mindfulness Sardegna
Appamada – L’impronta della piena cura
23 Maggio 2022

Ci sono due tipi di intelligenza – Rumi

Ci sono due tipi di intelligenza - Rumi - Mindfulness Sardegna

Ci sono due tipi di intelligenza. Una acquisita,

come fa lo scolaro che memorizza fatti e concetti

dai libri e da quel che il maestro dice,

accumulando conoscenze dalle scienze tradizionali,

come da quelle nuove.

 

Con questa intelligenza ti elevi nel mondo,

ti collochi davanti o dietro gli altri

in base alla tua competenza nel memorizzare

l’informazione. Passeggi con questa intelligenza

per i campi della conoscenza segnando sempre più

cose sul tuo quaderno d’appunti.

 

C’è un altro tipo di quadernetto,

uno già completo e custodito dentro di te,

una sorgente che straripa dal suo alveo. Una freschezza

al centro del petto. Quest’altra intelligenza

non ingiallisce e non ristagna. È fluida,

e il suo movimento non è da fuori a dentro

attraverso le condutture di un sapere canalizzato.

 

Questo secondo sapere è una fonte

che da dentro di te va verso l’esterno.

Gialal al-Din Rumi

La mindfulness è una forma di saggezza

Mentre pratichiamo la consapevolezza del respiro, durante la prima sessione del programma MBSR, invito le persone a riconoscere se stesse. Riaffacciarsi, forse con iniziale stupore, a sentirsi vivi. Quante volte al giorno ci sentiamo vivi, pur essendolo?

Questa poesia del mistico persiano ci invita a ricordarci di noi stessi come fonte e non deposito di saggezza, proprio perché ci sono due tipi di intelligenza. La conoscenza che ci viene dall’esterno ci può aiutare ad adattarci, ma non è essenziale, mentre quella che proviene dal cuore dell’essere lo è. Si tratta quindi di iniziare a riconoscere questa risorsa, sapere che c’è.

Dopo, possiamo iniziare a riascoltarla. Ascoltare chi, cosa? Il respiro è come un veicolo, come il corpo e la mente, che può essere usato proprio come una bicicletta. Pedalata dopo pedalata, respiro dopo respiro, iniziamo a tornare allo spazio naturale dell’esserci qui e ora, dove la connessione con ciò che chiamiamo “il vero me stesso” si reinstaura.

Questa forma di autoconoscenza, così antica e fondamentale, è la porta per la saggezza. Iniziamo a conoscere, ma con uno sguardo nuovo. Ascoltiamo, ma andiamo oltre l’udire, perché possiamo sentire i nostri amici da dentro noi stessi, guardiamo negli occhi il nostro coniuge, andando oltre il solo vedere, perché ci sentiamo a casa dentro di noi.

Momento dopo momento, giorno dopo giorno, sbocciamo alla vita. Questa è la vera conoscenza.

Gianluca Ostuni
Gianluca Ostuni
Psicologo, Insegnante MBSR qualificato presso il Center for Mindfulness UMass (fondato da Jon Kabat-Zinn), Insegnante di Mindfulness Psicosomatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp - Mindfulness Sardegna