Il cuore è presenza amorevole - Quarto livello psicosomatico - Mindfulness Sardegna
Il cuore è presenza amorevole – Quarto livello psicosomatico
17 Agosto 2021
La generosità è una qualità mindful - Mindfulness Sardegna
La generosità è una qualità mindful
28 Novembre 2021

Vicini – James Crews

Vicini - James Crews - Mindfulness Sardegna

Vicini

Da dove vengo io, la gente continua a salutarsi

gli uni gli altri, e se qualcuno non lo fa,

si potrebbe dire che lo sta facendo

per salvarsi la vita –

ma provaci lo stesso, falle un sorriso.

Questo è solo uno dei tanti modi

con cui ci prendiamo cura l’uno dell’altro, diciamo: ti vedo,

Ti sento, so che sei reale. Saluto

Rick che raccoglie rifiuti mentre porta a passeggio

i suoi labrador neri, Olive e Basil …

trasporta scatole di ciambelle, pacchetti di sigarette

e innumerevoli lattine di birra fuori dal cespuglio

accanto alla strada. E dico ciao

a Christy, che lascia i croissant alle mandorle

nella nostra cassetta delle lettere e appoggia barattoli di succo di

sidro pressato sulla nostra veranda laterale.

Mi fermo per controllare mia suocera –

che è più come una seconda madre, che ci compra il

dentifricio quando è in svendita e chiama

se un’auto sconosciuta è parcheggiata a casa nostra.

Dobbiamo tornare a questo

stile di vita, questo dare senza aspettative,

questo amare senza condizioni. Abbiamo bisogno

per guardarci di nuovo negli occhi e continuare a chiedere …

non importa quanto sei impegnato – come stai

come sta tua moglie, come sta il tuo ginocchio? –

facendo questo parlare che insistiamo a chiamare piccolo,

sebbene la gentilezza sia ciò che ci mantiene in vita.

James Crews

Questa poesia di James Crews ci porta in una dimensione a volte distante, quella dell’altruismo. Eppure desideriamo per noi stessi questa purezza di intenti di parte degli altri, perciò sappiamo bene cosa ci accade quando ci arriva un regalo inaspettato, una telefonata di supporto.

Spesso facciamo fatica a donare, ad essere senza aspettative quando siamo con qualcuno perché guardiamo all’altro come un prolungamento di noi stessi, un’appendice che può esserci utile per un fine più o meno accettabile. Spesso trattiamo il partner come una dispensa di affetto o ci aspettiamo che i nostri colleghi siano fornitori di soluzioni.

Abbiamo anche una possibilità inesplorata: quella di vivere l’altro al di là di quello che chiamo “me”, in una dimensione “noi” che sente oltre i personali desideri. Non si tratta di perdersi nel sacrificio o di diventare più buoni, tutt’altro. Per approfondirlo ho deciso che il prossimo post sarà dedicato a questo tema.

Nel mentre, ti consiglio di praticare la meditazione di gentilezza amorevole.

PS: Sono rimasti solo 2 posti liberi per gli incontri gratuiti di Mindfulness di Mercoledì 1 Dicembre.

Gianluca Ostuni
Gianluca Ostuni
Psicologo, Insegnante MBSR qualificato presso il Center for Mindfulness UMass (fondato da Jon Kabat-Zinn), Insegnante di Mindfulness Psicosomatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *